Deriva Traversa

Deriva Traversa


PRIMA ASSOLUTA
Coreografia, con
: Teodora Castellucci
Composizione corale, voci: Adam Sherry e Sam Sherry / A Dead Forest Index
Suono: Demetrio Castellucci
Assistenza alla coreografia: Agata Castellucci
Drammaturgia: Vito Matera
Realizzazione costumi: Guoda Jaruseviciute
Produzione: Dewey Dell 2017
Coproduzione: Societas, progetto MUSE/ compagnia B
In collaborazione con: Festival Danza Urbana e Festival Città delle 100 Scale


Spettacolo presentato con il sostegno di ATER - Circuito Multidisciplinare

La solitudine e la fatica del pastore sono aspetti costituenti del suo mestiere. La solitudine permette un’immersione interiore totale, i suoni udibili si assorbono in un nuovo silenzio, i pensieri si formano in modo assoluto. Gli animali intorno da custodire diventano l’unica possibilità di astrazione dal sé, di cura o di affetto. Quando i pastori cantano, per intonarsi imitano il vento o il belato della pecora o della mucca.
Il cantu a tenores sardo imita proprio questi elementi. Attraverso la poesia cantata, i pastori trasmettono una storia passata, tramandano la cultura in modo orale.

Spettacolo a pagamento: biglietto 6 euro
I biglietti si acquistano direttamente sui luoghi di spettacolo, a partire da un’ora prima dell’inizio.

Per informazioni sugli eventi del Festival visitate l’info-point di Salaborsa (piazza del Nettuno 3) e chiamate al numero telefonico  331 3304738 entrambi operativi dal 1° settembre, dal martedì al sabato dalle ore 10:00 alle 18:00