{{options.title}}

Melt / Primo Studio

http://www.danzaurbana.eu/festival/wp-content/uploads/fIndacodefinitiva.jpg

Melt / Primo Studio

Titolo:

Descrizione:

Melt / Primo Studio
Primo studio



Francesca Penzo / Fattoria Indaco

Coreografa e performer, dopo il diploma all'Accademia Paolo Grassi di Milano nel 2009 e una laurea in Culture e Diritti Umani presso la facoltà di Scienze Politiche di Bologna, fonda la compagnia di danza Fattoria Vittadini con base a Milano, compagnia vincitrice del Premio Hystrio Corpo a Corpo 2018. Da cinque anni sta sviluppando un percorso autoriale come coreografa in collaborazione con artisti visivi, musicisti e light designers. Selezionata per il Bando NEXT Lombardia nel 2015, anno in cui entra nella rete Anticorpi XL dell'Emilia Romagna. Nel 2018 partecipa al Progetto MigrArti con un Laboratorio per donne migranti e non nella città di Bologna. Nel 2017- 2018 la sua nuova produzione dal titolo Vanitas viene sostenuta da Fattoria Vittadini, dal CID di Rovereto, dal Bando Next Lombardia, dal Tavolo Regionale della Danza Emilia Romagna, FND – Fondazione Nazionale della Danza e Rete Anticorpi. Dal 2018 è direttrice artistica del Festival Th!nk P!nk a Milano. A Bologna cura la direzione artistica del progetto Fattoria Indaco sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Fattoria Vittadini.

per saperne di più visita www.francescapenzo.it

Scheda Artista Completa

fIndacodefinitiva-1280x853.jpg

Da alcuni anni Francesca Penzo cerca di mettere il suo gesto e i suoi disegni coreografici al servizio dell’incontro con culture diverse.

Questo duetto al suo primo studio è parte del progetto Fattoria Indaco finalizzato alla creazione di una Compagnia di danza e arti performative, a carattere professionalizzante nella città di Bologna che si faccia promotrice di percorsi formativi di danza e inclusione, sul territorio cittadino e regionale, capace di porre l’accento sull’accessibilità.

Il progetto è stato rivolto a giovani semiprofessionisti con una attenzione particolare a seconde e terze generazioni, richiedenti asilo e italiani sensibili a tematiche legate al multiculturalismo. Il duo è infatti un incontro tra culture e provenienze diverse, una ricerca artistica sviluppata attorno al tema dell'interculturalità e della diversità come fonte di ricchezza e ispirazione.



Ingresso libero

Coreografia e concept
Francesca Penzo
Progetto a cura di
Fattoria Vittadini
Con
Orlando Izzo (ITALIA) e Amara Sacko (GUINEA)
In collaborazione con
Next Generation Italy, Cantieri Meticci, Associazione MondoDonna Onlus, Arci Bologna, Mosaico di Solidarietà, Festival Danza Urbana Bologna, Leggere Strutture
Sostenuto da
Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna