Il volume com’era


giovedì 07 settembre


Museo Civico Medioevale
via Manzoni 4


h.18.00

giovedì 07 settembre h.18.00

Museo Civico Medioevale
via Manzoni 4


replica alle 19.00, Spettacolo

Il volume com’era



Caterina Basso

Caterina Basso è danzatrice e coreografa. Si laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Bologna e si forma come danzatrice in Italia e all’estero, seguendo maestri di fama internazionale. Dal 2007 lavora con ALDES/Roberto Castello, danzando in numerose produzioni. Nel 2009 inizia la collaborazione con Ambra Senatore, per il duo Passo, progetto che vince il Premio Equilibrio di Roma. Da allora lavora nella compagnia della Senatore, ora direttrice del Centre Chorégraphique National de Nantes, come interprete e co-autrice. Nel 2013 entra a far parte degli autori di ALDES e crea il suo primo assolo "Il volume com’era", che ottiene il premio Miglior solo XX MasDanza. Il suo secondo assolo Un minimo distacco debutta al Festival Inteatro di Polverigi nel 2016.

Scheda Artista Completa


http://www.danzaurbana.eu/festival/wp-content/uploads/caterina-basso.jpg

Il volume com’era

Titolo:

Descrizione:

Il volume com’era
Masdanza Platform



Caterina Basso

Caterina Basso è danzatrice e coreografa. Si laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Bologna e si forma come danzatrice in Italia e all’estero, seguendo maestri di fama internazionale. Dal 2007 lavora con ALDES/Roberto Castello, danzando in numerose produzioni. Nel 2009 inizia la collaborazione con Ambra Senatore, per il duo Passo, progetto che vince il Premio Equilibrio di Roma. Da allora lavora nella compagnia della Senatore, ora direttrice del Centre Chorégraphique National de Nantes, come interprete e co-autrice. Nel 2013 entra a far parte degli autori di ALDES e crea il suo primo assolo "Il volume com’era", che ottiene il premio Miglior solo XX MasDanza. Il suo secondo assolo Un minimo distacco debutta al Festival Inteatro di Polverigi nel 2016.

Scheda Artista Completa

caterina-basso-1280x853.jpg

Il volume com’era nasce da un corpo che muove oggetti invisibili, seguendo un ritmo interno, un agire fatto di spostamenti e piccoli tracciati nello spazio. Percorrendo piste non lineari, procedendo per tentativi, dissemina lo spazio di giochi e disegni, di suoni non udibili. Un andamento frammentato ma naturale, che si trasmette dall’attività delle mani, a tutto il corpo. Un’attività che a tratti diventa insistente, compulsiva: la ricerca di un’autodisciplina, di istruzioni da seguire, di un compito che renda meccanici. Un corpo che non trova il posto giusto, il conforto di sentirsi accolto in un dettaglio di tempo e di spazio, la casa, il sollievo della relazione. Uno spazio fatto di presenze mancanti.



MASDANZA PLATFORM è la sezione del festival dedicata alla promozione delle creazioni vincitrici del solo contest e del choreography contest di Masdanza - International Contemporary Dance Festival of the Canary Islands, uno dei più significativi e interessanti concorsi coreografici internazionali, che presenta gli autori emergenti della danza contemporanea, provenienti da differenti parti del mondo.

Spettacolo a ingresso limitato fino ad esaurimento posti

Per informazioni sugli eventi del Festival visitate l’info-point di Salaborsa (piazza del Nettuno 3) e chiamate al numero telefonico 331 3304738 entrambi operativi dal 1° settembre, dal martedì al sabato dalle ore 10:00 alle 18:00

Di e con
Caterina Basso
Musica
Mental Radio Matmos
Produzione
ALDES in collaborazione con il Teatro Am Stra Gram di Ginevra
Si ringraziano per le residenze
Centro Mousiké di Bologna, TIR Danza di Modena