News Posizione

Gianluca-Di-Ioia-AEREAmodificataWEB_670.jpg
30 Giugno 2021

Giovedì 1 luglio alle h 21.15, nel Parco della Zucca antistante il Museo per la Memoria di Ustica, si svolge il secondo appuntamento della rassegna Attorno al Museo, a cura dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica.

AEREA
Spettacolo di danza
di e con Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi
in collaborazione con Danza Urbana

per prenotazioni e informazioni vai al sito dell’evento

STAFF.jpg
27 Giugno 2021

Il Festival Danza Urbana cerca volontari per l’organizzazione della manifestazione che anche quest’anno animerà le strade, le piazze e gli angoli meno conosciuti della città di Bologna dall’1 al 5 settembre 2021.

Se vuoi contribuire alla realizzazione ed essere parte dello staff, ti chiediamo di compilare la Scheda Volontario Danza Urbana 2021 e di inviarla, all’indirizzo staff@danzaurbana.it (specificando nell’oggetto della mail VOLONTARIO), insieme al tuo curriculum vitae, entro il 15/08/2021.

I candidati selezionati (che dovranno aver compiuto 18 anni al momento dell’inizio dell’attività) saranno contattati telefonicamente.

SCHEDA VOLONTARIO FESTIVAL

 

 

STAFF.jpg
27 Giugno 2021

Se sei uno studente universitario, iscritto alla specialistica, puoi integrare il tuo percorso universitario con un’esperienza pratica nell’ufficio organizzativo del Festival Danza Urbana.

Per avere maggiori informazioni compila la scheda che trovi qui sotto e mandala a staff@danzaurbana.it entro il 10/07/2021 specificando nell’oggetto della mail TIROCINIO. Se sei studente dell’Università di Bologna troverai la nostra proposta nella pagina delle offerte di tirocinio.

SCHEDA TIROCINIO ORGANIZZAZIONE

echoes_parc_4-1.jpg
16 Giugno 2021

il 18 giugno 2021 (ore 17:30 e 19:30 / doppia replica, prenotazione obbligatoria) anteprima del Festival Danza Urbana al Museo della Musica – Strada Maggiore 34 – Bologna

Coreografia Cristina Kristal Rizzo
Danza Annamaria Ajmone, Marta Bellu, Jari Boldrini, Sara Sguotti, Cristina Kristal Rizzo
Musiche Frank Ocean
Creative Producer Silvia Albanese

Produzione TIR Danza
Coproduzione Festival Danza Estate
Con il sostegno di PARC Performing Arts Research Centre, h(abita)t – Rete di Spazi per la Danza / QB Quanto Basta

ECHOES si sviluppa nell’ambito della ricerca e della produzione TOCCARE_the White Dance, Spettacolo vincitore del Premio Danza & Danza 2020 Miglior Produzione Italiana

L’evento è parte del programma NO-DAMS NO-PARTY quattro giorni di festa per DAMS50

per maggiori informazioni visita QUI la pagina dedicata

Post-1200x630WEBINAR.png
30 Marzo 2021

Parte il prossimo 9 aprile il Seminario/laboratorio di co-progettazione di eventi di danza nei paesaggi urbani a cura di Rossella Mazzaglia (Professore associato in Discipline dello Spettacolo) e Massimo Carosi (Direttore Artistico Festival Danza Urbana).
Il progetto destinato agli studenti è realizzato con il supporto di Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Ministero della Cultura, Regione Emilia Romagna e promosso dal Festival Danza Urbana in collaborazione con DAMSLab, Centro La Soffitta, Comune di Bologna, Associazione Almae Matris Alumni

Alla pagina di UNIBO tutte le informazioni sul corso (calendario completo e modalità di iscrizione)

Tutti gli incontri sono trasmessi in diretta streaming sulle pagine Facebook di Danza Urbana e di Dams/Lab

 

banner_danza_urbana_network_anticorpi_xl.jpg
14 Marzo 2021

La Commissione ha scelto di proclamare vincitrici del bando Danza Urbana XL 2021 quattro creazioni distintesi dalle altre per la coerenza con le richieste del bando e per la ricerca di un approccio con il pubblico e lo spazio urbano non mutuato dalle convenzioni teatrali:

PROGETTI VINCITORI

➤ Study about repetition and efforts di Ares D’Angelo e Martina Martinez Barjacoba
➤ TAGADÀ di Fabritia D’Intino e Daria Greco
➤ Il mondo altrove: un dialogo gestuale di Nicola Galli
➤ Shape of moving waves di Enrico Paglialunga

Per maggiori informazioni vai alla pagina 

LOGO_EBAL.png
10 Marzo 2021

L’Associazione Danza Urbana è partner di E’ BAL – palcoscenici per la danza contemporanea il progetto regionale a sostegno della danza contemporanea.
Il 29 aprile, Giornata Mondiale della Danza, annuncerà la sua rifondazione attraverso un Manifesto d’intenti e un breve video fruibile sulla pagina facebook, profilo instagram e il sito di E’bal, oltre ai canali social dei vari partner.

DanzaUrbana_ig_stories_org.jpg
18 Agosto 2020

Come riabitare la città?

La 24° edizione del Festival Danza Urbana parte da questo interrogativo e si riconferma quest’anno dal 2 al 6 settembre 2020.

Le vie, le piazze e gli spazi pubblici svuotati della presenza umana e il confinamento in casa per l’emergenza sanitaria hanno creato una frattura con le consuetudini e i ritmi della nostra quotidianità. In questo momento viviamo un tempo sospeso, confuso e anomalo, in attesa di poter tornare a fruire in modo libero e sereno ogni contesto della vita cittadina. Questo tempo è un’occasione per interrogarci su quello che è stata la nostra “normalità” e proiettarci verso un differente modo di abitare le nostre città.
La danza in contesti urbani può consentirci di ritualizzare il presente e di elaborare questa esperienza, di aprire un varco nella dimensione simbolica per generare il cambiamento.

Il Festival ha quindi scelto di riprogrammare il proprio cartellone, mantenendo l’impegno con tutti gli artisti italiani già previsti, rinviando all’anno prossimo quello con gli artisti internazionali e avviando nuove progettualità con alcune compagnie regionali per sostenere la comunità di artisti del territorio, che vive ora un momento estremamente difficile.

E dunque, come ogni anno, luoghi della città saranno abitati da artisti e spettatori insieme, dal vivo, rispondendo alle disposizioni sanitarie che prevedono aree delimitate per consentire al pubblico di fruire degli spettacoli in armonia e sicurezza: motivo per cui la maggior parte della programmazione si concentrerà negli spazi di DumBO, l’ex-scalo ferroviario del Ravone, luogo simbolico della riprogettazione e rigenerazione urbana, area che ci interroga su una nuova idea di città.

Gli spettacoli, inoltre, prevederanno la prenotazione obbligatoria e un piccolo, simbolico biglietto a pagamento, i cui incassi saranno devoluti alla piantumazione di nuovi alberi come gesto concreto per migliorare la città in cui viviamo. Questo impegno green del Festival emerge anche dalla scelta di voler fare a meno del materiale cartaceo, sostituito da un file scaricabile in formato pdf dal sito del Festival e, tramite smartphone, con un codice QR code. Lo staff, composto da un team giovane, disponibile e attento, sarà presente sui luoghi di spettacolo e sempre tramite info point telefonico e canali social.
Danza Urbana si unisce quindi al cartellone estivo di Bologna Estate per offrire anche quest’anno attraverso la danza un momento di ritrovo della collettività, affinché le contingenze e le limitazioni possano essere fonte di partecipazione, creatività e innovazione.

Vi aspettiamo dal 2 settembre!
Presto on line i dettagli su prenotazioni e programma completo.

crisol_PICCOLA.png
25 Giugno 2020

L’Associazione Danza Urbana è una delle 7 strutture e 14 partner aderenti al nuovo progetto di internazionalizzazione dei giovani artisti e operatori italiani CRISOL – creative processes, finanziato nell’ambito di Boarding Pass Plus 2° edizione promosso dal MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. Il progetto intende ridisegnare l’approccio alle arti performative contemporanee e in particolare alla danza promuovendo nuovi scenari di incontro e cooperazione tra artisti di diversa nazionalità che lavoreranno su quattro temi relativi a quattro aree geografiche.
Crisol mira a ridefinire le pratiche abituali di artisti e operatori coinvolti offrendo, attraverso processi di co-creazione, strumenti in grado di creare consapevolezza identitaria, coscienza collettiva e interculturale.

Il progetto articolato in quattro diversi percorsi dedicati a quattro specifiche aree geografiche si è concluso ad ottobre 2020. l’Associazione Danza Urbana ha curato e coordinato il percorso AFRICA – Comunità

Per maggiori informazioni e per vedere i video conclusivi dei 4 percorsi visita il sito CRISOL